Apprendimento e Visione

Conferenza:
“DIFFICOLTA’ DI APPRENDIMENTO E DI ATTENZIONE?
SUPERARLE SI PUO’!”
mercoledì 30 novembre 2016 alle ore 20.30
Associazione Parsifal – Udine, via dal Melon, 5

optometria

La vista è un senso innato, mentre la Visione è il risultato di uno sviluppo multisensoriale e psicomotorio che influisce direttamente sulla capacità di apprendere. “…Essa è profondamente integrata con il totale sistema di azione del bambino, la sua postura, le sue capacità manuali e la sua coordinazione, le sue abitudini motorie, la sua intelligenza e perfino tratti della sua personalità. La visione è talmente integrata con la totalità del bambino che noi non possiamo comprendere le sue economie e la sua igiene senza studiare tutto il bambino stesso” (Arnold Gesell, 1959)

C’è una notevole differenza tra Vista e Visione. Per “Vista” si intende la capacità di reagire visivamente ad uno stimolo semplice, di mettere a fuoco oggetti a determinate distanze ed è, come tatto, udito, gusto ed olfatto, un senso innato. La “Visione“ invece è una funzione più complessa, rappresenta il modo di elaborare le informazioni visive, ci dà la capacità di valutare distanze e proporzioni, ci permette di muovere correttamente il nostro corpo nell’ambiente in cui viviamo ed è una integrazione neurofisiologica di tutti i sensi. Intendendo la “Visione” come “comprensione” ed “integrazione” è facile capire come le abilità visive giochino un ruolo di fondamentale importanza nella nostra vita quotidiana, negli eventi semplici come in quelli straordinari, nel lavoro, nella scuola e nelle attività sportive. Si stima che, a livello nazionale, uno su sei bambini è di due o più livelli in ritardo nella lettura rispetto alla classe di appartenenza. Gli Optometristi ritengono che l’ottanta per cento di tali “ritardi” nella lettura siano accompagnati da difficoltà nel controllo e nella coordinazione dei movimenti oculari. I genitori e gli insegnanti spesso giudicano questi bambini pigri e svogliati e non con problemi visivi anche perché dopo visite ordinarie non risultano avere problemi di vista… di “Vista” forse no ma di “Visione” probabilmente si. Solo analisi visive specifiche possono rivelare problemi visivi che coinvolgono le abilità scolastiche.

Relatore: Dr. Luca Baldassari
Laurea in Optometria presso la Facoltà di Matematica, Fisica e Scienze Naturali dell’Università di Riga. Specializzazione in Optometria unicista e Naturopatia Unicista per la visione. Da anni si occupa di rieducazione visuo-motoria nell’età evolutiva.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *